Giovedì della scorsa settimana Alitalia doveva pubblicare la propria decisione tra AirOne e Air France, dopo una giornata di continui rimandi il titolo in borsa è stato sospeso per eccesso di ribasso.
Anche oggi a Piazza Affari il titolo non gode di buona saluta ancora in ribasso del 5,52%.
AirFrance dichiara di volere il 100% di Alitalia ed afferma di non volerla far diventare una compagnia minore.

Il presidente di Air France, Jean-Cyril Spinetta, ha convocato alcuni giornalisti italiani nella sede del gruppo, all’aeroporto Charles De Gaulle di Parigi. «Abbiamo proposto ad Alitalia uno scambio di azioni – ha detto Spinetta – il che significa che Alitalia entrerà a pieno titolo nella holding con Air France e Klm. È falso – ha aggiunto – affermare che si voglia trasformare Alitalia in una compagnia minore o regionale. Non stiamo facendo affari, ma strategie continentali nell’interesse dei nostri Paesi. Per questo vogliamo fare investimenti e produrre utili per tutti».

Via Il Messaggero

Toto invece con la sua AP holding dichiara di voler investire in Alitalia aggiungendo alla flotta ben 2 nuovi aerei al mese.
Un progetto davvero ambizioso.

«È una grande partita quella che stiamo giocando. E non è solo una sfida tra due pretendenti, ma riguarda il futuro del trasporto aereo italiano», dice Toto. Che aggiunge: «Il punto forte della nostra proposta sono gli aeroplani. Noi abbiamo lavorato partendo da cinque fattori fondamentali e dai quali è imprescindibile ogni ragionamento: il mercato, il personale, la finanza, gli aerei, il management». Quanto al personale («oggi forse un po’ demotivato») il piano Air One prevede oltre ai 2 mila dipendenti per i quali si farà ricorso agli ammortizzatori sociali, leve socialmente compatibili. A fine piano vi sarà il mantenimento di 9.300 posti di lavoro in Alitalia Fly (la società impegnata nel trasporto aereo vero e proprio) rispetto ai circa 10.100 attuali, e la riduzione di circa mille posti in Az Service (società che opera nei servizi a supporto).

Via corriere

Continua la tua lettura