Ieri i vertici di Alitalia, incontratisi con i sindacati, hanno deciso che Alitalia deve andare avanti. Due importanti riforme sono però da attuare immediatamente: Malpensa e i voli di fideraggio e gli aerei obsoleti.
La compagnia di bandiera italiana continua a perdere in borsa, il personale sciopera e la sua vita stessa comporta la perdita ogni giorno di poco meno di 2 milioni di € (fonte ilvelino.it)

La prima riguarda l’aeroporto di Milano Malpensa per il quale si prospetta una cura dimagrante da 150 voli che andrebbe a colpire soprattutto i cosiddetti voli di “fideraggio”, quelli operati sul corto raggio con velivoli di piccole dimensioni per convogliare nei grandi hub intercontinentali i passeggeri provenienti da altre destinazioni nazionali o internazionali […] La seconda cifra riguarda il numero di aerei che verrebbero pensionati. All’incirca 25 tra i quali una decina di Atr-72, dieci obsoleti e costosi Md-80, due Embraer 45 e tre Boeing 767 […]

Quali i veri motivi per cui una delle principali compagnie aeree del mondo si è ridotta in questo stato? Perchè centinaia di compagnie private sopravvivono egregiamente con tariffe inferiori di Alitalia, e invece Alitalia necessità continuamente di linfa statale?

via Le notizie sulle borse di Finanzaonline.com

Continua la tua lettura