Dopo gli assalti del gruppo Microsoft verso Yahoo, prontamente respinti, Google è in trattativa con Yahoo per studiare una piattaforma pubblicitaria in modo da resistere all’offerta di acquisto della Microsoft il che ha scatenato un vespaio di polemiche.

Yahoo e Google hanno cominciato dei test in ambito pubblicitario della durata di 2 settimane laddove prevede che Google utilizzi il 3% delle query composte su Yahoo per posizionare sul motore gli annunci testuali previsti da “Adsense for Search”. Il sistema pubblicitario di Mountain View, insomma, andrà a colonizzare il 3% delle query composte su Yahoo nelle prossime due settimane affinchè tanto Google quanto Yahoo possano valutare le sinergie possibili ed i risultati ottenibili.

Questa operazione serve per capire il potenziale di Yahoo e al contempo stesso permette di scrollarsi di dosso gli assalti di Microsoft anche se non è finita qui, la ditta di Mountain view, tramite alleanza con News Corp presenterà una nuova offerta ben più allettante.

La situazione si fa sempre più caotica, difficile dire chi la spunterà. Rimane solo una considerazione da fare: per Microsoft perdere Yahoo! sarebbe davvero un brutto colpo, che potrebbe spazzare tutte le speranze di rincorsa allo strapotere Internet di Google.

Yahoo! si allea con Google nella pubblicità on line e studia una fusione con Aol (divisione internet di Time Warner) per resistere all’offerta di acquisto di Microsoft. Lo scrive il Wall Street Journal, secondo cui i manager di Yahoo proporranno anche un piano di buyback miliardario, a prezzi superiori a quelli offerti da Microsoft. La compagnia di Redmond, d’altra parte, secondo il Wsj starebbe studiando un’alleanza con la News Corporation di Rupert Murdoch per lanciare una nuova offerta congiunta su Yahoo.

Vai Sole24Ore

Continua la tua lettura