Previsioni in rialzo per lo sviluppo europeo, purtroppo però la BCE, con il suo solito bollettino settimanale, ci comunica un nulla di fatto riguardo i tassi d’interesse.
Anocra una volta l’inflazione la fa da padrone, un grosso limite per le previsioni di sviluppo.

I rischi verso l’alto per la stabilità dei prezzi sono confermati tanto dall’analisti economica quanto da quella monetaria, ma dagli ultimi dati macroeconomici è emersa anche la solidità delle variabili economiche dell’area euro, con prospettive di crescita favorevoli nel medio termine per il PIL in termini reali. Nel complesso i fondamentali si confermano solidi e questo dovrebbe favorire anche un riassorbimento delle turbolenze dei mercati. in vista del potenziale impatto complessivo della maggiore volatilità dei mercati finanziari e della rivalutazione dei premi di rischio sull’economia reale, è necessario che l’evoluzione economica sia tenuta sotto adeguata osservazione.

Via Trend Online

Continua la tua lettura