Promettono coreografie spettacolari le tute blu per attirare l’attenzione sulla vertenza per il rinnovo del contratto nazionale del lavoro, scaduto a giugno. I sindacati metalmeccanici di Cgil, Cisl e Uil hanno indetto per oggi e domani otto ore di sciopero. Questi lavoratori metalmeccanici che non ce la fanno più a vivere con 1000 euro al mese e che ora avanzano le loro richieste legittime.
La questione del salario, Federmeccanica ha offerto 66 euro a fronte dei 117 richiesti (veramente pochi.
Come può un metalmeccanico guadagnare con 66 euro al mese in più? sono bruscolini!
Federmeccanica dovrebbe capire che il potere di acquisto è praticamente nullo e quindi dovrebbe, in primis, aumentare i salari!
In ogni modo le posizioni sono ancora lontane, ma la speranza è di poter chiudere le trattative entro l’anno.

Anche Bombassei spera che il contratto venga fatto al più presto.

“Mi auguro che il contratto si faccia prima di Natale”. Cosi’ il vicepresidente di Confindustria, Alberto Bombassei, ha replicato, a Bologna, nella sede della Confindustria regionale.

Vai aziende-oggi

Lo sciopero verrà fatto oggi e domani, come scritto qui:

E’ ancora sciopero nel settore metalmeccanico. I sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato, a livello provinciale, una nuova giornata di mobilitazione, per giovedì 6 dicembre, a sostegno del rinnovo del contratto nazionale scaduto a giugno. Una protesta che riguarderà, in particolare, le fabbriche della città e alcune delle principali aziende della provincia.

Vai emilianet

Continua la tua lettura