La procedura da seguire per cambiare banca è piuttosto banale, anche grazie alle semplificazioni in materia introdotte dal decreto Bersani 223 del 2006 che tra le altre cose prevede la possibilità per il cliente di chiedere unilateralmente la chiusura immediata del proprio conto corrente, il tutto senza dover incorrere in costi aggiuntivi o penali da parte della banca. Ovviamente preliminarmente alla chiusura del proprio “vecchio” conto è buona prassi che il cliente abbia provveduto a fare richiesta di apertura di un nuovo conto corrente presso una nuova banca.

In molti casi è proprio il nuovo istituto ad occuparsi di tutte le problematiche relative alla migrazione del conto. Per quanto riguarda gli obblighi in carico al cliente per chiusura del vecchio conto, il primo è quello di dare comunicazione ufficiale alla vecchia banca, o recandosi personalmente in filiale o inviando un’apposita richiesta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Affinché la procedura di passaggio da un banca all’altra proceda rapidamente, il correntista deve provvedere non solo a saldare eventuali debiti contratti verso l’istituto di provenienza, ma deve anche verificare che non vi siano richieste di pagamento da lui effettuate, ad esempio tramite assegno o tramite bonifico, che sono ancora pendenti.

Se sul vecchio conto veniva effettuato l’addebito di bollette o tasse, il correntista deve comunicare ai suoi creditori gli estremi relativi al nuovo conto, dal quale verranno successivamente detratte le somme di pagamento richieste. Il correntista deve infine restituire alla vecchia banca blocchetti d’assegni o carte di credito collegate al conto che si sta chiudendo. In assenza di problematiche particolari, il tempo richiesto per la chiusura del vecchio conto e l’apertura del nuovo potrebbe essere inferiore ad una settimana. Anche se il decreto Bersani sancisce la gratuità della chiusura del conto, questa operazione potrebbe comunque comportare dei costi di gestione da parte della banca di provenienza, che verranno scaricati sotto forma di spese sul cliente prima dell’estinzione definitiva del contratto.

Continua la tua lettura