Gli ultimi giorni hanno dimostrato che le crisi è ancora in piena evoluzione e questo avrà sicuramente effetti anche sull’economia nazionale.
I rincari sono un’onda lunga, partita prima delle vacanze e che non si è ancora fermata. A rischiare è l’intero sistema Paese”. Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, esprime tutti i dubbi e le preoccupazioni per le famiglie italiane

Con i rincari a rischio la crescita economica. C’è stata una decisa sottovalutazione delle ricadute degli effetti negativi della crisi americana sulle famiglie italiane. Innanzitutto vi sarà un rallentamento del prodotto interno lordo, che noi due settimane fa avevamo quantificato nello 0,2 per cento, e l’Ocse ci ha dato ragione. Oltre alla ricaduta negativa sul Pil, abbiamo le famiglie terrorizzate che hanno venduto e perso i soldi delle azioni in Borsa. Infine la mancanza di liquidità ha prodotto un aumento dell’Euribor, il tasso tecnico di riferimento per i mutui, che inciderà ancora una volta su quelli a tasso variabile, per altro già duramente colpiti del tasso di sconto cresciuto nel giro di due anni da 2 al 4 per cento. Auspichiamo che la Bce ora riduca il tasso di sconto come già fatto dalla Banca giapponese e dalla Fed. Il ricarico di questi effetti negativi è stato per molte famiglie di 150-200 euro in più al mese. Per l’Istat le famiglie in difficoltà sono circa mezzo milione, per noi potrebbero essere di più

Via: repubblica.it

Continua la tua lettura