La quinta banca inglese cade in borsa e continua l’esodo dei propri clienti agli sportelli.

“Anche del Titanic dissero che era inaffondabile». Per quanto possa apparire iperbolica, la frase pronunciata ieri da uno dei correntisti di Northern Rock, uno dei moltissimi in coda anche ieri per chiudere il conto, dà la misura del grado di sfiducia che continua a pesare come un macigno sulla banca inglese”
via ilGiornale.it


Tutto ciò scatenato da una crisi di liquidità che ha costretto l’istituto finanziario a fare richiesta di un prestito straordinario alla Banca di Inghilterra (Boe). Il titolo perde ieri ancora un altro 40% del proprio valore e sul mercato europeo si sentono già i primi flussi derivati da questa crisi.

Continua la tua lettura