G8 2009 a Il 7 e 8 luglio, in Giappone, si terrà l’ennesimo G8. L’evento social-politico che coinvolge i primi 8 paesi industrializzati del Mondo: USA, Giappone, Germania, Regno Unito, Francia, Italia, Canada e Russia.

Inizialmente tale forum era formato da sei paesi (G6): gli Stati Uniti, il Giappone, la Germania, il Regno Unito, la Francia, l’Italia. Quindi si unirono Canada e Russia. Lo scopo del Forum Internazionale è:

Durante i summit, i rappresentanti dei paesi membri discutono di importanti questioni di politica internazionale, per definire i futuri assetti del mondo. (via Wikipedia)

E’ di oggi l’appello preparatorio, quasi una raccomandazione, da parte del segretario generale dell’ONU Ban Ki-Moon, affinchè i paesi puntino il dito e la loro attenzione soprattutto su tre principali tema, oramai tre piaghe del mondo attuale:

  • i cambiamenti climatici
  • la povertà
  • l’aumento dei prezzi dei beni alimentari

Tre fortissime e delicate tematiche, congiunte l’una con l’altra, in una corsa disperata che sta allargando sempre più il divario tra ricchi e poveri.

Il segretario generale dell’Onu ha chiesto in particolare di “dare attuazione all’impegno assunto al G8 di Gleneagles”, nel 2005, che prevedeva il raddoppio degli aiuti allo sviluppo entro il 2010 per portarli a 50 miliardi di dollari, meta’ dei quali destinati all’Africa.  (via Rai News 24)

Nel frattempo in Italia si stanno già attuando i preparativi per il G8 2009, nonostante i Rumors legati alle stragi di Genova del 2001 non si siano ancora del tutto attenuati. La location prevista è la meravigliosa isola de La Maddalena. Si parla di circa 25.000 persone coinvolte, per un monteprimi, scusate lapsus, per un budget disponibile di 130 milioni di Euro.

Coinvolto nell’evento anche Bertolaso, oramai S. Bertolaso, che sembra essere diventato il nuovo patrone dell’Italia. Onnipresente e si spera presto onniscente. Colui che risolve i problemi “pratici” italiani.

Continua la tua lettura