Adesso con i mutui sempre più cari e l’attuale crisi economica abbinata all’inflazione che cresce sempre di più, è sempre più difficile comprare una casa.
Se una coppia decidesse di mettere su famiglia e quindi comprare casa, dovrebbe prendere minimo 3.000/4.000 al mese complessivi solo così si riesce a far fronte al mutuo che attualmente ha raggiunto dei livelli esagerati, circa 700/1.000 euro al mese.

Questo fatto ha generato una inversione di marcia per quanto concerne la compravendita di immobili, diffatti se un proprietario di un immobile decidesse di vendere, dovrà abbassare il prezzo altrimenti dovrà aspettare parecchio!

Si capisce benissimo che questo non è il momento di vendere e neanche comprare, bisognerebbe avere pazienza finchè la situazione economica si stabilizzi e che, sopratutto, la BCE abbassi i tassi di interesse!

Scende la «febbre del mattone»: per vedere un immobile sono ora necessari 135 giorni – circa 4,5 mesi – contro i 118 giorni che bastavano solo fino a sei mesi fa. In pratica per trovare un acquirente, è necessario pazientare circa 15 giorni in più rispetto allo scorso agosto.

Vai: gazzettino

Continua la tua lettura