Nel mio precedente post avevo creato un sondaggio per capire la preferenza degli italiani in merito all’alimentazione della macchina (Diesel, Benzina, Gas e Metano) e la classifica finale è stata le seguente:

1) Diesel 40%
2) Gpl 31%
3) Metano 20%
4) Benzina 9%

Quindi il diesel resta la soluzione preferita anche se i continui aumenti del greggio fanno lievitare, costantemente, il prezzo del gasolio, devo dire che per adesso è ancora conveniente usare macchine a diesel sia per il consumo sia per l’affidabilità. Però esseno un fautore dell’energia alternativa devo spezzare una lancia a favore del metano perchè questo combustibile essendo non collegato al petrolio, non è soggetto ai continui aumenti della benzina e diesel anche se di contro devo dire che ci sono, ancora, pochi distributori a metano.

Usare una macchina a metano ha la possibilità di girare in città anche con il blocco del traffico e il consumo è ottimo (con 15 euro puoi fare circa 550 km) questa sarebbe una ottima possibilità per risparmiare in virtù del super petrolio.

Un motivo in più per comprare una macchina a metano o a gas sono gli incentivi statali così ripartiti 350 euro per le macchine da trasformare a Gpl e di 500 euro per trasformare a metano, mentre chi acquista, nuova, una macchina già predisposta ha un incentivo di 1500 euro.

Alimentazione metano, Gpl, elettrica o a idrogeno, per il periodo dal 3 ottobre 2006 al 31 marzo 2010 un contributo di 1.500 euro, incrementato di 500 euro se il veicolo acquistato abbia emissioni di CO2 inferiori a 120 grammi per chilometro, per chi acquista autovetture e veicoli nuovi e omologati dal costruttore per la circolazione con alimentazione doppia o esclusiva a gas metano, Gpl, elettrica o a idrogeno.
Installazione di impianti a Gpl e o metano. Incentivi di 350 euro per l’installazione di impianti a Gpl e di 500 euro per gli impianti a metano.

Vai ilsole24ore

Continua la tua lettura