Il gip di Verona che aveva deciso per la scarcerazione di rom che avevamo abusato dei bambini mandandoli a rubare per loro, è stato "sconfessato" dal Ministro degli interni, Robero Maroni, dice che questa ordinanza ha vanificato il buon lavoro svolto dalle forze dell’ordine e che ha permesso la libertà ai bambini sfruttati da questi rom, purtroppo per qualche motivo il giudice ha deciso per la scarcerazione di questi criminali violenti e così potranno continuare la loro attività illecita.

Queste cose ci fanno capire che se non c’è una stretta collaborazione tra le forze dell’ordine, i giudici e il governo, si rischia di mandare in malora il paese e quelli che ne approfitteranno saranno i criminali, se questi giudici scarceranno chiunque, per qualsiasi motivo che può essere la decorrenza dei termini, la mancanza osservanza di un codice penale, o altre cavolate burocratiche, l’Italia non sarà mai sicura e ci sarà sempre meno fiducia nei confronti dei giudici.

Potrebbe anche capitare che le forze dell’ordine smettano di arrestare i "piccoli" criminali perchè tanto i giudici li rilasciano subito, quindi bisogna cominciare, da subito, ad instaurare un buon rapporto reciproco tra il governo, forze dell’ordine e i magistrati.

L’ordinanza del giudice di Verona è un errore che oltretutto vanifica l’impegno delle forze dell’ordine». Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, non ha dubbi: il gip che ha ordinato la scarcerazione dei rom, accusati di costringere con la violenza i propri figli a rubare, ha preso la decisione sbagliata.

Via ilgiornale

Continua la tua lettura