Ormai siamo arrivati ad un punto dove chiedere un prestito è diventato oneroso diffatti le famiglie e le imprese sono accomunate dal dover subire un credito sempre più caro che ormai ha raggiunto il 6,22%.

In un anno il tasso è aumentato di 0,70% e le previsioni per l’anno corrente non sono tra le più rosee in quanto la possibilità che raggiunga il 7,00% è molto elevata.

Migliora lievemente la situazione per quel che riguarda i tassi d’interesse sui mutui infatti a gennaio 2008 i tassi applicati dalle banche sui mutui per l’acquisto delle abitazioni si sono attestati al 5,71%.

Possiamo solo dire che non è il momento migliore per chiedere sia un prestito sia un mutuo alle banche in quanto la situazione economica europea non è tanto bella e l’inflazione la fa da padrone su tutte le materie prime causando di fatto l’aumento del tasso.

La situazione del credito ha raggiunto dei livelli elevati, ci sono famiglie che chiedono prestiti per la macchina nuova, per la vacanza a Los Angeles, per la TV da 42″ al Plasma, tutte cose superflue che servono veramente a poco!

“Migliorano invece i saggi applicati sui mutui, scesi al 5,71% contro il 5,72% di dicembre, interessi sui prestiti al massimo storico Abi: a gennaio il tasso medio per famiglie e società è salito al 6,22%. Due anni fa era al 4,72%.”

Vai : corriere

Continua la tua lettura