Indiana Jones anti-sovietI membri del partito comunista Russo, a San Pietroburgo, dichiarano che il nuovo film di Indiana Jones (Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull – e il regno del teschio di cristallo) è anti sovietico e chiedono che il film sia bannato dagli schermi russi.

What galls is how together with America we defeated Hitler, and how we sympathized when Bin Laden hit them. But they go ahead and scare kids with Communists. These people have no shame,” said Viktor Perov, a Communist Party member in Russia’s second city of St Petersburg. (via reuters)

Insomma i russi non hanno proprio preso bene alcune scene del film, ma i tempi sono stretti, e il prossimo giovedì il film potrebbe apparire in tutte le sale cinematografiche della ex CCCP (808 sale).

Certo è che di questi tempi porsi ancora questo tipo di problemi, significa temere ancora il proprio passato e l’opinione pubblica di un paese. Come se un film di questo tipo potesse inculcare idee neo-naziste nel popolo. Arretratezza del potere o sottostima del proprio popolo?

Continua la tua lettura