La corsa dell’inflazione L’inflazione nella zona euro non ferma la sua corsa e a marzo, secondo Eurostat, ha toccato un nuovo record, attestandosi al 3,6%. In aumento anche rispetto al 3,5% della stima flash.Si tratta del 3/o rialzo consecutivo nel 2008. A trascinare in alto i prezzi il caro-petrolio e gli alimentari soprattutto latte,uova e formaggi. Nel marzo 2007, l’indice dei prezzi al consumo nella zona euro era all’1,9%. Nell’intera Ue l’inflazione si è attestata al 3,8%. I prodotti alimentari a marzo hanno fatto registrare su base annua un incremento dei prezzi del 6,2% (+0,5% rispetto a febbraio). Gli aumenti nel settore dei trasporti, invece, sono stati su base annua del 5,6% (+1,3% rispetto allo scorso febbraio), dovuti essenzialmente al rincaro del carburante e dei combustibili. Questi ultimi sono alla base anche dell’aumento dell’inflazione nel settore energia, che ha fatto registrare rispetto al marzo 2007 un balzo dell’11,2% (+2,3% su febbraio).

Rallentano invece i prezzi delle comunicazioni (-2,1 per cento), dei servizi sanitari e le spese per la salute (-0,3 per cento). Rincarano anche i prodotti energetici: la benzina verde fa un balzo in avanti del 2,1 per cento su base mensile con un incremento tendenziale del 12,7 per cento. Il gasolio aumenta del 4,8 per cento su febbraio e del 20,2 per cento su marzo 2007 (a febbraio l’aumento tendenziale era stato del 16,9 per cento).

Zona Euro: inflazione marzo rivista al 3,6% a/a, max in quasi 16 anni

(Teleborsa) – Roma, 16 apr – Rivista al rialzo la stima preliminare dell’inflazione della Zona Euro. Su base tendenziale infatti i prezzi al consumo evidenziano una crescita al 3,6%, contro il 3,5% indicato dalla stima flash. Questo livello risulta il più elevato da quasi 16 anni.Su base mensile i prezzi sono saliti dell’1%. Lo comunica l’Eurostat (Ufficio per le Statistiche Europee). Nell’Europa dei 25, l’inflazione a marzo è stata rivista al 3,8%, mentre su base mensile si è avuto un aumento dello 0,8%.

Via Repubblica

Continua la tua lettura