Create polls and vote for free. dPolls.com

Quasi mezzo milione di agrituristi hanno scelto di passare Natale e Capodanno in agriturismo garantendo di superare con le festivita’ il record storico di fatturato del settore: 1 miliardo di euro.
via Agi


Tutti parlano di crisi italiana, di aumento delle tasse, di stangata al prossimo anno, e chi più ne ha più ne metta. Ma è un movimento di “lamentazione” mediatica o la crisi esiste veramente?
Secondo i dati divulgati dall’agi gli agriturismi toscani supereranno quest’anno ogni record.
Ridimensionamento della ormai non più raggiungibile settimana bianca? Anche se personalmente non ne sono così convinto. Visti i prezzi della toscana e soprattutto la malignità della propria cucina e dei locali, che diabolicamente attirano attirano attirano a suon di almeno 30 € a botta!

Passiamo al settore Auto, uno dei primi ad andare in crisi quando la moneta comincia a mancare. L’auto è sicuramente un bene indispensabile, ma non è indispensabile puntare molto in alto o cambiarla frequentemente.
Diamo una occhiata cosa dice su ClandestinoWeb:

Con poco meno di 195.000 immatricolazioni, grazie all’impulso positivo alla domanda dovuto agli incentivi statali e delle azioni commerciali delle Case automobilistiche, il mercato italiano supera il precedente primato storico di vendite di novembre 2006, registrando una crescita dell’1%.
Questo risultato porta le vendite complessive del 2007 a sfiorare le 2.330.000 unità (+6,6% sul 2006), record per il nostro mercato che fa salire l’Italia al secondo posto nella classifica europea per numero di registrazioni, superando la Gran Bretagna.

In crescita. 1% di crescita nonostante il precedente anno e nonostante gli aumenti spropositati del costo di benzina e diesel.
Quindi? Si estende sempre più il divario tra abbienti (sempre più spendaccioni) e poveretti (che faticano a fare la spesa) oppure effettivamente è solo un problema mediatico di “lamento”?

Continua la tua lettura