La Reserve Bank of Australia ha aumentato i tassi di interesse di un quarto di punto passando, quindi, al 7,00%.
Hanno dovuto incrementare il tasso per contenere l’inflazione che, nella città del canguro, era sempre ai livelli troppo alti.
La banca Australiana ha aumentato per l’11ma vola consecutiva e questo non agevolerà la situazione finanziaria di molte famiglie che hanno stipulato un mutuo, mi sembra eccessivo questo tasso che graverà ad ogni famiglia mutuataria che potrebbe pagare delle rate mensili da 1000$/1200$!

Si noti la differenza tra l’economia americana, europea e australiana, con i tassi Usa al 3% contro il 4% di europa e il 7% di australia, non so chi sia messo peggio, ma sicuramente noi europei siamo in una via di mezzo tra inflazione e recessione l’incertezza la fa da padrone e non si sa se la BCE decida di tagliare o di aumentare.

La banca centrale australiana ha aumentato oggi il suo tasso ufficiale per i contanti di un quarto di punto, al 7%.La decisione aggravera’ ulteriormente la pressione su centinaia di migliaia di famiglie, gia’ in difficolta’ con il mutuo della casa. I tassi di interesse sono ora al livello massimo dal 1996, dopo 11 incrementi consecutivi. L’aumento era ampiamente previsto dagli economisti come risposta all’inflazione.

Vai wallstreetitalia

Continua la tua lettura