istant messaging

istant messaging

Quanto sia intrusiva nella vita quotidiana la tecnologia della comunicazione è sempre più dibattuto. In particolare, si osservano nelle aziende approcci assai diversi a seconda della propensione all’uso della tecnologia nel business, alla cultura del top management.

L’istant messaging, ad esempio, è una vera rivoluzione nel modo di comunicare anche in azienda tra colleghi, specie dove ci sono distanze che imporrebbero l’uso di altri media più tradizionali, come il telefono per una normale telefonata.
Una ricerca, pubblicata sul “Journal of Computer Mediated Communications”, smentirebbe la credenza che l’instant messaging sia un mezzo usato in aggiunta al telefono e alla posta elettronica, e che quindi aumenti le interruzioni riducendo la produttività.

“In realtà – spiega K. Garret, coautore dello studio – la messaggistica istantanea è spesso sostituta da altri mezzi che comportano un maggior livello di interruzione, come telefono, conversazioni di persona ed e-mail. Con i messaggi iniati tramite appostiti programmi sul pc si hanno conversazioni più concise.
Abbiamo scoperto che gli impiegati usano questa tecnologia in modo strategico, per avere risposta a brevi domande o per assicurarsi la disponibilità di un collega prima di interromperlo con mezzi più intrusivi”. (via mymarketing.net)

In ufficio invece il social networking passa attraverso l’instant messaging (Gtalk, Msn Messenger, Skype…). Una ricerca americana condotta su un campione di circa 1000 impiegati, evidenzia i vantaggi dell’instant messagging: distrae meno di una telefonata, ruba minor tempo, è più immediato di una e-mail.

Continua la tua lettura