I tassi medi applicati dalle banche alle famiglie per i mutui ipotecari ad agosto hanno raggiunto il 5,63 per cento, il massimo degli ultimi cinque anni. Lo attesta l’Abi, nel rapporto mensile. Un tasso così alto sui prestiti a medio lungo termine alle famiglie non si registrava dal novembre del 2002 (5,66 per cento).
All’inizio dell’anno i tassi di interesse bancari per l’acquisto di abitazioni venivano segnalati dall’Abi al 5%, da allora l’aumento è stato costante e particolarmente accentuato in estate, in seguito ai rialzi della Bce e soprattutto alle attese di ulteriori ritocchi verso l’alto entro la fine dell’anno. A giugno la media mensile ha sfiorato il 5,5 per cento, a luglio il 5,6 per cento per arrivare ad agosto al 5,63 per cento.

Il tasso per i nuovi prestiti alle famiglie per l’acquisto di abitazioni
sale al 5,63% dal 5,60% di luglio. Si tratta di un livello al quale, nella lunga
epoca del denaro a buon mercato, le famiglie italiane si erano disabituate: per
trovare una cifra analoga per il tasso sui prestiti a medio lungo termine alle
famiglie si deve infatti tornare al novembre del 2002 (5,66%). Per la verità, il
rapporto dell’ufficio studi Abi segnala l’aumento del costo medio dei
finanziamenti «quale riflesso delle indicazioni di politica monetaria della
Bce».Insomma, gli impulsi al rialzo dei tassi che partono da Francoforte, prima
o poi, si trasferiscono concretamente nei prezzi del denaro al dettaglio: così,
in agosto il tasso medio ponderato sui prestiti a famiglie e società non
finanziarie è salito al 5,86% dal 5,83% del mese precedente. Un aumento si è
verificato anche per i tassi sui nuovi finanziamenti alle società non
finanziarie: al 4,93% dal 4,92%. Peraltro, l’incremento dei tassi bancari non
riflette ancora pienamente l’aumento dei tassi di riferimento da parte della
Bce: nel periodo agosto 2006 – agosto 2007, in particolare, a fronte di un
aumento dei tassi di riferimentoI tassi medi applicati dalle banche alle
famiglie per i mutui ipotecari ad agosto hanno raggiunto il 5,63 per cento, il
massimo degli ultimi cinque anni. Lo attesta l’Abi, nel rapporto mensile. Un
tasso così alto sui prestiti a medio lungo termine alle famiglie non si
registrava dal novembre del 2002 (5,66 per cento). di 100 punti base, si
legge nel rapporto di settembre, il tasso medio in Italia è aumentato di 74
punti base.

Via IlSole24Ore

Continua la tua lettura