In Italia manca una offerta per quelli che usano internet poche volte al mese, attualmente è presente solo la linea Adsl a consumo cioè circa 2 euro all’ora il che significa che se in un mese ho navigato 10 ore mi verrà a costare 20 euro! una enormità, a differenza di quelli che usano internet per parecchie ore e utilizzano il contratto flat cioè 24h su 24 e il costò è sui 20 euro al mese, si denota la differenza tra questi due tipi di contratto.

Attualmente, a livello europeo, siamo ultimi in fatto di tariffe internet a consumo, in problema è che non c’è concorrenza e le tariffe sono pressochè uguali (2 euro all’ora), mentre per quanto riguarda le tariffe internet 24h su 24, siamo messi meglio questo sta a significare che le compagnie telefoniche prediligono l’utenza che naviga spesso a discapito di chi vuole usare internet solo per reperire qualche informazione il che non è giusto (vedi anziani, casalinghe e altri).

Chi naviga poco non sorride. Sono un quinto gli italiani, che secondo i dati Istat, si collegano ad internet solo poche volte al mese. Per questo tipo di utilizzo, fino a qualche anno fa, i contratti a consumo erano la soluzione più conveniente. Oggi non è più così, il costo delle Adsl a consumo è rimasto fermo dal 2004 a poco meno di 2 euro l’ora. E con i prezzi attuali c’è il rischio di superare con facilità i 20 euro al mese di un normale contratto flat.

Via repubblica

Continua la tua lettura