I pedofili usano il web non solo per lo scambio di materiale:

Don Fortunato di Noto, che con l’associazione Meter da anni si batte per la tutela dei minori, denuncia i metodi di finanziamento delle reti di pedofili che fanno uso di internet: utilizzano, afferma, proprio i siti web per procacciarsi denaro.

via Corriere della Sera

Continua la tua lettura