Il gruppo Pirelli prosegue la propria espansione in Cina, ha inagurato una nuova fabbrica per la produzione di pneumatici ad alte prestazioni. Il nuovo impianto, che sorge nel distretto industriale di Yanzhou si affianca a quello di pneumatici per autocarro, attivo dal 2005, e ha una capacita’ produttiva di 3 milioni di pezzi all’anno, destinati alla Cina e ai mercati dell’Asia-Pacifico. L’investimento e’ stato di circa 100 milioni di dollari.
Questa operazione permetterà alla Pirelli di crescere economicamente, l’Asia sta diventando una zona di profitto per gli investitori occidentali.

Pirelli ha avviato oggi la produzione di pneumatici vetture ad alte prestazione in Cina, nel secondo stabilimento del gruppo nella provincia di Shandong. La fabbrica occupa una superficie coperta di 70.000 metri quadri con una capacità produttiva di 3 milioni di pezzi l’anno circa con 1.000 dipendenti e aree sufficienti a contenere un’espansione fino a 10 milioni di pezzi, spiega una nota. L’investimento ammonta a quasi 100 milioni di dollari.

Vai wallstreetitalia

Il gruppo Pirelli vuole arrivare ad avere entro 2010 il 10% della propria capacità produttiva nei pneumatici in Cina. I pezzi prodotti nel nuovo impianto cinese saranno destinati al mercato locale e al Far East. Lo ha detto il presidente del gruppo, Marco Tronchetti Provera, a margine dell’inaugurazione del nuovo impianto di pneumatici per auto di Yangzhou. Ha aggiunto che il 10% rappresenta l’obiettivo minimo ed è destinato ad aumentare. La Cina è un’area in forte ed impetuosa crescita e questo permetterà di avere una forte redditività. Puntando sulla fascia alta di gamma, vogliamo arrivare con il nuovo impianto ad un ebit margin a due cifre vendendo sul mercato locale e esportando nell’area.

Vai notizie.alice

Continua la tua lettura