Business online ha un leader di mercato incontrastato: Google Adsense.
Le pubblicità del circuito Google sono presenti ormai in ogni blog e in ogni sito. Sono annunci testuali, immagini, video, tutti selezionati in base ai contenuti del sito.
La cosa più importante per ottimizzare i rendimenti delle pubblicità è sapere dove mettere fisicamente tali pubblicità e quale formato selezionare.

Un interessante articolo dell’amico Valerio potrebbe chiarire le idee a quanti fossero in cerca di soluzioni ottimali per migliorare la resa del proprio blog, quindi del proprio “investimento creativo”.

“E’ un eye traker, letteralmente un tracciamento dell’occhio, a cosa serve?
Serve a capire dove guarda il nostro visitatore , le aree in rosso sono quelle dove l’occhio si concentra di più, mentre le aree più scure sono quelle dove l’occhio si concentra meno o per nulla.”
via DelirioMediaticO


Attenzione: non eccedere con le pubblicità per 2 importanti motivi. Rovinereste il sito e la sua leggibilità ma soprattutto Adsense riduce il Costo Per Click (CPC) cioè il rendimento degli annunci al momento in cui poca gente ci clicca (valutanto il click through).

Continua la tua lettura