Dopo che avevano arrestato Stefano Ricucci per i seguenti reati di corruzione, aggiotaggio, falso e appropriazione indebita nell’abito della fallita scalata a RCS, alla gestione dei fondi previdenziali e alla assegnazione della gara di appalto del patrimonio immobiliare Ensarco, ha deciso di rendersi colpevole e quindi di patteggiare la pena che è stata pari a 3 anni di reclusione che sono stati “azzerati” dall’indulto e così se ne va a casa tranquillo e beato, magari se ne andrà alle Maldive per scaricare lo stress subito.

Insomma Ricucci il furbetto dopo che ha voluto arricchirsi sulle spalle dei poveri consumatori, non si farà neanche un giorno di carcere e continuerà la sua vita di prima anzi meglio di prima, quindi mi domando, ma questa è la giustizia? se fosse stato un povero disgraziato lo avrebbero messo in galera, invece adesso è fuori per lo shopping natalizio come se non fosse successo niente.

Tre anni di condanna, previo patteggiamento, per Stefano Ricucci. Al manager sono stata concesse le attenuanti generiche ed i benefici della scelta del rito alternativo. La pena è completamente coperta dall’indulto

Via repubblica

Continua la tua lettura