Spetteranno agli inquilini per la casa di abitazione con contratto registrato e saranno da 150 a 300 euro a seconda del reddito. Chi non paga tasse perché troppo povero potrà incassare la cifra.

Sconti per chi è in affitto già sul reddito di quest’anno: la detrazione per
gli inquilini prevista dalla finanziaria, infatti, sarà riconosciuta fin dalla
prossima dichiarazione dei redditi, ossia per quelli dell’anno in corso.
L’agevolazione riguarda tutti i tipi di contratto purchè, ovviamente, si tratti
di contratto registrato e si riferisca all’abitazione principale. Questo,
almeno, è quello che prevede il testo della finanziaria appena approvato dal
governo e inviato all’esame del Parlamento. Se non ci saranno sorprese, dunque,
chi ha un contratto in regola avrà una detrazione di 150 o 300 euro l’anno a
seconda del suo reddito. E se i redditi sono troppo bassi per presentare la
dichiarazione o si pagano poche tasse, si avrà diritto ad incassare comunque il
bonus.

Via Repubblica.it


Commenta questo articolo su oknotizie »

Continua la tua lettura