Ragazzi mi sono levato una curiosità, ma forse era meglio non farlo. Innanzi tutto volevo sapere meglio come è costituito il prezzo della benzina e sul sito tariffe.it ho trovato un ottimo articolo dove viene spiegato ogni singolo componente del prezzo. Vediamo l’immagine:

Il rosso è il costo della benzina prodotto e di tutti i prezzi accessori ad esso legati. Il giallo è l’Iva.
Il blu invece è l’accisa statale. La più grande mazzata dello stato: tutte le imposte che gravano sul prodotto, locali regionali e statali! L’accisa pesa all’incirca il 52,00 % dell’intero costo della benzina, senza contare poi l’iva che è un altro 20% (del costo benzina puro + accise).
Sono cose che sappiamo tutti, ma conti alla mano fanno veramente molto male!

Free Image Hosting at www.ImageShack.usAdesso però voglio proprio farvi male e vi propongo un simpatico grafico sull’andamento del costo della benzina, prendendo come valori i valori medi del costo della verde al self service: dati del ministero dell’industria, fonte prezzibenzina.it!

Cliccate sul grafico e rendetevi contro dell’impressionante crescita! I dati vanno dal 20/12/2007 al 1/1/2001! Una crescita del 30,4%: da 1,039€ al litro (erano in lire) del 2001, fino a 1,355 € al litro di ieri, passando per un minimo storico (del periodo) di 0.976 € al listro del 28/12/2001!

Dove andremoa finire? Quando lo stato rimuoverà o abbasserà le accise?
Intanto previsti aumenti per questi giorni, compresi gli aumenti delle autostrade!

Continua la tua lettura