Da una parte Berlusconi sostiene che lo spread Btp – Bund sia solo un “imbroglio tedesco”, dall’altra chi é convinto che sia un indicatore rappresentativo della salute economica di un Paese. Ma di cosa si tratta? Come funziona lo spread Btp Bund? Lo spread altro non é che un differenziale: la differenza che c’è tra il rendimento (tasso di interesse) dei titoli di Stato italiani e il rendimento (tatto di interesse) dei titoli di Stato tedeschi. Se il rendimento dei titoli italiani é del 6% e quello dei titoli tedeschi é del 4%, allora lo spread sarà pari a 6-4=2X100= spread a 200 punti.

Se lo spread Btp – Bund sale significa che i titoli italiani hanno un tasso di interesse maggiore rispetto a quelli tedeschi e se scende, che hanno un tasso minore. Se lo spread é alto quindi, questo sarebbe un indicatore negativo della salute economica di un Paese, perchè? Perchè se il tasso di interesse offerto da una nazione é alto, significa che lo Stato ha dovuto alzare la remunerazione per vendere i suoi titoli (per renderli appetibili), perché a un tasso minore nessuno o pochi li comprerebbero. Viceversa, se il tasso é basso é perché i titoli si vendono senza dover alzare troppo i tassi, perchè lo Stato é più forte, credibile.

Inoltre se i tassi sono troppo alti, significa che lo Stato sarà costretto a indebitarsi di più: se vende i suoi titoli a un tasso maggiore, dovrà quindi restituire il prestito (i titoli di Stato non sono altro che prestiti che lo Stato ottiene dai sottoscrittori) a un costo più elevato. Il debito pubblico quindi potrebbe aumentare.

“Ma cosa ce ne importa? – ha sostenuto in questi giorni Berlusconi – Lo spread é un imbroglio, un’invenzione.” Il cavaliere si chiede a cosa serva confrontarsi con la Germania. Questa nazione é un Paese idoneo al confronto? Lo spread é davvero un importante indicatore dell’economia o al limite potrebbe essere solo un elemento da tenere in considerazione alla luce di variabili più importanti (PIL, qualità della vita, servizio della sanità, istruzione, sicurezza pubblica, etc.)?

 

Continua la tua lettura