La Tata Motors vuole fare le cose in grande, e supportata anche dal suo partler, la Fiat, ha comprato la Jaguar e Land Rover dalla Ford per 1,3 miliardi di euro.

Il motivo che ha spinto il closso americano Ford a vendere questi due marchi di lusso è perchè non rientravano nella loro strategia di sviluppo, in sostanza erano due pesi che volevano smaltire.
Questa operazione, è a dir poco strana perchè la Land Rover è molto ricercata come macchina e lo stesso vale per la Jaguar il cui stile britannico non può essere cancellato e bastava un pò di marketing ben incentrato su questi marchi in modo da poter rinvigorire i loro fasti e, perchè no, migliorarli.

In ogni modo il Gruppo indiano, Tata, ha azzeccato il business di questi due marchi e potrebbe, addirittura, fare meglio dei loro colleghi americani, fermo restando che per quanto riguarda la Land Rover basterà mantenere il bel lavoro svolto finora, mentre per la Jaguar c’è molto lavoro da fare, bisogna rivitalizzare il blasone di questo marchio e mantenere il design e la personalità inglese che lo hanno reso celebre.

Gli indiani di Tata Motors, partner della Fiat, annunceranno ufficialmente mercoledì che hanno acquistato Jaguar e Land Rover dalla Ford. Lo si è appreso martedì a Londra. Secondo fonti attendibili la Ford incasserà dalla cessione una somma pari a circa 1,3 miliardi di euro. La transazione viene data per scontata da gennaio, da quando cioè la Ford ha avviato in esclusiva «trattative dettagliate» con Tata Motors per disfarsi dei due marchi di lusso, che non rientrano più nelle sue strategie di sviluppo. La Land Rover concentra le sue attività in stabilimenti che si trovano a Solihull nelle West Midlands mentre la Jaguar ha impianti di produzione a Castle Bromwich nelle Midlands e ad Halewood, vicino a Liverpool.

Vai: corriere

Continua la tua lettura