Mentre l’Italia si fermava per seguire la vicenda di Eluana Englaro; un episodio di politica estera non indifferente, ha visto protagonisti i maggiori Paesi del mondo: il vertice di Monaco del 7 febbraio, (vedi qui).

C’erano i tedeschi con il loro primo ministro, i Russi con Medved, il negoziatore per il nucleare dell’Iran Larijani, e tanti altri primi ministri europei al primo summit di confronto fra di noi ed il vicepresidente neo eletto degli USA: Biden.

Essendo il nostro Presidente del Consiglio, impegnato in prima persona nella battaglia per la vita, ha deciso di mandare il nostro Ministro degli esteri La Russa il quale, sapendo che l’Italia non ha affatto bisogno di buone relazioni internazionali, alla richiesta della segreteria di Biden di un incontro bilaterale la domenica mattina, ha risposto picche per impegni pregressi, (fonte il Sole 24 Ore).

Sapete quali erano gli importantissimi impegni che hanno impedito al nostro Ministro della difesa di presenziare ad un incontro, chiaramente senza alcuna importanza? Una manifestazione di AN al Teatro Tenda di Milano…

Credo non ci sia bisogno di alcun commento per giudicare la profondità di vedute della nostra classe dirigente.

 

P.s. Chiaramente una notizia del genere deve essere data a pagina 12 in un angolino invisibile per non dare troppo fastidio, non si sa mai che qualche italiano si prenda la briga di indignarsi…

 

Continua la tua lettura