Segui Trading Italia anche via RSS
Raccogliamo dal web gli articoli più interessanti su trading, mutui e finanziamenti e non solo. Articoli sul mondo politico, sul mondo economico e sulla sicurezza online. Ogni articolo riporterà la fonte per consentirti di approfondire online.
Segui Trading Italia anche via RSS. Non sai cos'è l'RSS?

Nel momento del NON bisogno

Thursday, July 24th, 2008

Nicole Pasetto adesso non c’è più! Nicole è morta a causa di una pasta. Nicole adesso non può più piangere. Non puoi più ridere. Non può più diventare donna, se a 16 anni una donna, donna ancora non è. Nicole ora può solo guardare da lassù quanto casino siamo in grado di produrre qui in terra.

A ricordare Nicole c’erano però oltre duecento persone: genitori, preti (don Lino Sacchetto, don Silvio Baccaro), autorità (il sindaco Fausto Merchiori) e soprattutto tanti ragazzi. Amici, coetanei, compagni di scuola, semplici conoscenti e anche chi di Nicole ha sentito parlare solo dopo la morte (via Gazzettino Rovigo)

Dov’erano 200 persone quando Nicole raccoglieva 10€ alla volta con le sue amiche, per comprare della merda che l’avrebbe uccisa? Dove erano le autorità e le forze dell’ordine quando qualcuno stava organizzando l’ennesimo Rave del Redentore? Dove erano i controlli e l’anti-droga quando qualcuno vendeva morte in formato tic tac a delle bimbe di 16 anni?

Forse stavano installando un autovelox. Oppure erano nascosti dietro un albero sperando di uccidere con il laser l’ennesimo automobilista che andava ai 57 con il limite dei 50!

Ciao Nicole. Ti regaliamo questa foto dei fuochi del Redentore che tanto hai sognato di vedere. Con la speranza che la tua scomparsa non sia solo qualche articolo scritto qua e là e molte lacrime versate. Ma possa essere uno stimolo a ripulire tutto lo schifo di quaggiù!

foto di CTone

Governo su, sicurezza giù!

Wednesday, May 14th, 2008

Sabato scorso, pieno pomeriggio, zona centralissima, Rovigo. Tre marocchini hanno minacciato oltraggiato e mosso violenza contro pubblici ufficiali. I tre erano ubriachi, offendevano e schiamazzavano contro la gente, mamme e bambini compresi. Tutti i tre illegalmente in Italia. Sul giornale si parla pure di braghe calate:

Hanno dato talmente fastidio alla gente con schiamazzi, insulti, bottiglie gettate per terra e pantaloni calati davanti a donne e bambini, da rischiare il linciaggio. O perlomeno una buona dose di legnate. (via Gazzettino)

Per calmare le anime intervengono i carabinieri, più per fermare la gente che si è adunata attorno ai rei, che per fermare i rei direttamente. La gente è stufa e vuole giustizia.

Morale della storia?

Sono già fuori dalla galera i tre marocchini strappati dai carabinieri sabato scorso al linciaggio della folla, davanti ai giardini delle due torri in centro a Rovigo. (via Gazzettino)

Quindi? Cosa è servito l’atto dei Carabinieri? A rischiare inutilmente la propria vita? Dove saranno oggi quei personaggi? Qualcuno pensa veramente che aspetteranno buoni buoni il 9 luglio per il loro processo “in direttissima”?

foto by Atigra

E dopo i politici e la magistratura non devono lamentarsi che in Italia manca fiducia nelle istituzioni, quando le istituzioni non operano per il proprio popolo in modo corretto e non si impegnano a divendere i cittadini, indipendentemente dal loro colore. Ma aventi assolutamente diritto di protezione. Il rovescio della medaglia è l’auto-difesa, la peggior cosa che possa accadere in una società. Guerriglia. Intifada.

Trenitalia è uno schifo di lusso

Thursday, April 17th, 2008

Uno dei grandi problemi italiani sono le ferrovie dello stato. E non parlo solo del fenomeno legato ai pendolari o alle linee e basso costo, ma anche di linee non proprio economiche come ad esempio il Pendolino Venezia-Roma.
Il treno, sto andando a roma ora, è in condizioni pietose. E’ sporco, i sedili bloccati, le tendine parasole rotte che non si abbassano e un bel ritardo di mezz’ora accumulato dopo Firenze.
Un lusso che costa quasi 50 €,
partenza da Rovigo: più’ del costo di venire in macchina.
Senza contare le numerose lussazioni per riuscire ad estrarre il portatile. Che poi tanto la copertura GPRS non c’e’ e di wireless condivisa chiaramente non ve n’e’ l’ombra.
Buon viaggio!

ore 1955, viaggio di ritorno. Sono nell’unico posto dove la presa di corrente non va. Il mio notebook si e’ spento a 11 minuti dalla fine e ho perso un limone di 12008 anni fa…

NO allo sfruttamento dei bimbi in campagna elettorale

Monday, March 31st, 2008

Ieri la piazza di Rovigo era politicizzata. Ad ogni angolo della piazza, in ogni vietta, c’era sempre qualcuno che proponeva volantini o gadget di un determinato partito politico, tutti dello stesso.
Ritengo comunque superfluo dire di che partito si trattasse.

La cosa però che più mi ha disgustato è stata l’idea di fare i palloncini per i bambini con il simbolo politico sopra. Che schifo. Io adoro i bambini e adoro quell’aurea di paradiso che nei primi anni della loro vita li circonda, fatta da incoscenza candore e affetto dei genitori. I bimbi in giro per la piazza che inconsapelvomente facevano pubblicità ad un partito. Che schifo che schifo che schifo.

E sel il genitore avesse idee politiche differenti e non si sentisse rappresentato o addirittura offeso da un simbolo cosa fa? Spiega al bambino la politica o gli proibisce il palloncino!

Beh calco la mano e digo che qualcuno dovrebbe vergognarsi.