Segui Trading Italia anche via RSS
Raccogliamo dal web gli articoli più interessanti su trading, mutui e finanziamenti e non solo. Articoli sul mondo politico, sul mondo economico e sulla sicurezza online. Ogni articolo riporterà la fonte per consentirti di approfondire online.
Segui Trading Italia anche via RSS. Non sai cos'è l'RSS?

Ricomincia il campionato di calcio e tutto sarà come prima.

Tuesday, August 26th, 2008

Domenico 31 agosto comincerà il campionato di calcio 2008/2009.

Non me ne vorranno i tifosi, tanti, ma mette tristezza, specie dopo le olimpiadi e le splendide performance di atleti che gareggiano con spirito sportivo, veder ricominciare il “grande baraccone” che ormai, di sportivo ha ben poco.

Sicuramente anche quest’anno milioni di euro se ne andranno per la sicurezza degli stadi e per il trasporto dei tifosi, capiteranno nuovi incidenti e tutti rimarranno a bocca aperta commentando disgustati il mondo del pallone: a proposito mi piacerebbe sapere se i tifosi dell’inter hanno poi pagato i danni provocati ad un asilo di Parma che è stato gravemente danneggiato e per il quale il presidente Moratti osò dichiarare che…i tifosi non si erano resi conto di essere entrati in un asilo…

Poi, la settimana seguente, tutto tornerà come prima, niente scandali, (calciopoli???), niente riferimenti ai morti, non si sa mai che qualcuno ricordi…e soprattutto che nessuno faccia due conti sulla massa di addetti delle forze dell’ordine che, invece di presidiare il territorio vista l’ emergenza criminalità che ci attanaglia, saranno costretti a stare allo stadio a prendersi sputi, insulti, monetine e quant’altro in testa.

Lo spettacolo deve continuare, i soliti noti dirigeranno la musica, (Matarrese e Pescante da quanti anni sono ai vertici del calcio visto che l’articolo nel link è dell’agosto 96?) ed il popolo bue potrà tornare a gioire dopo 18 giorni passati a guardare disgraziati poco pagati che mettono il cuore nello sport.

Il ciclismo è drogato, qual’è la soluzione?

Friday, July 18th, 2008

Ormai in ogni gara di ciclismo troviamo sempre qualcuno che fa il furbo che si fa di epo, ma i controlli antidoping si stanno facendo sempre più serrati e rigorosi, stavolta hanno beccato un corridore che doveva essere la promessa del ciclismo italiano, insomma un nuovo Pantani, Riccardo Riccò che è risultato positivo al Epo di nuova generazione.

Il risultato finale è che la carriera di Riccò è ormai compromessa e in più è stato licenziato dalla squadra, insomma ne valeva la pena rischiare? e per cosa? per la gloria? per la fama? per vincere? No nulla di tutto questo, il ciclismo è sudore, fatica, orgoglio, i tempi di Binda, Coppi, Bartali sono finiti ma vorremmo tanto che ritornassero, percheè quelli erano i tempi della forza umana senza bisogno di droghe.

Adesso il cliclismo ha perso tutto il suo fascino e sempre più corridori fanno uso di nuove droghe che sfuggono ai controlli antidoping, per cui ogni gara di ciclismo è falsata da questi irresponsabili.

Tutti noi appassionati di ciclismo ci domandiamo qual’è la soluzione per rendere puro questo sport?

La Saunier Duval lincezia Riccardo Riccò e Leonardo Piepoli. La decisione del team arriva all’indomani dell’esclusione dal Tour de France del corridore modenese. Riccò è infatti risultato positivo a un controllo antidoping effettuato dopo la quarta tappa della Grande Boucle.

Via corriere

Boicottare le Olimpiadi di Pechino 2008? Impossibile!

Monday, April 21st, 2008

Il rapporto tra i due paesi, il Tibet e la Cina organizzatrice delle Olimpiadi , si è ulteriormente deteriorato a causa del fatto che la Cina non vuole concedere l’indipendenza al Tibet e nonostante le continue manifestazioni pacifiche non abbiano fatto cambiare idea al governo cinese, anzi, questo, ha attuato un "attacco" nei confronti di queste persone innocenti, uccidendole!

L’indipendenza del Tibet è pienamente legittima e quasi tutto il mondo appoggia questa decisione e molti governi vorrebbero optare per un boicottaggio delle Olimpiadi Cinesi, cosa che il Dalai Lama non vuole, lui è per la non violenza e la pace.

In ogni modo sappiamo benissimo che non ha senso boicottare le Olimpiadi di Pechino , in quanto noi stessi viviamo con la loro esportazione, diffatti quasi tutto quello che è stato costruito è "Made in China".

Questa vignetta umoristica dovrebbe farvi capire la situazione attuale: