Uno dei grandi problemi italiani sono le ferrovie dello stato. E non parlo solo del fenomeno legato ai pendolari o alle linee e basso costo, ma anche di linee non proprio economiche come ad esempio il Pendolino Venezia-Roma.
Il treno, sto andando a roma ora, è in condizioni pietose. E’ sporco, i sedili bloccati, le tendine parasole rotte che non si abbassano e un bel ritardo di mezz’ora accumulato dopo Firenze.
Un lusso che costa quasi 50 €,
partenza da Rovigo: più’ del costo di venire in macchina.
Senza contare le numerose lussazioni per riuscire ad estrarre il portatile. Che poi tanto la copertura GPRS non c’e’ e di wireless condivisa chiaramente non ve n’e’ l’ombra.
Buon viaggio!

ore 1955, viaggio di ritorno. Sono nell’unico posto dove la presa di corrente non va. Il mio notebook si e’ spento a 11 minuti dalla fine e ho perso un limone di 12008 anni fa…

Continua la tua lettura