Un’analisi semplice da leggere, ma non per questo poco attenta alla situazione. Una ottima spiegazione su cosa consistono i mutui subprime e sulla crisi americana da essi causata. Una catena partita dallo sfruttamento delle presunte rate dei mutui, i quali invece sono autonomamente protetti e garantiti dalle ipoteche immobiliari.

La vera anomalia della crisi che ha investito i mercati finanziari in questo mese di agosto, non è costituita dai mutui subprime in sè, ma dalla bolla speculativa immobiliare, creata ad arte dal Governo americano, e dalle leggi che hanno consentito di trasferire il rischio dalle società finanziarie ai risparmiatori.

E ancora

le società finanziarie americane hanno ceduto tali crediti alle banche, le quali, a loro volta, hanno emesso delle obbligazioni garantite dai futuri incassi di tali rate. Tali bond, su cui successivamente sono stati creati strumenti finanziari complessi (CCO, CDO), sono stati negoziati sui mercati di tutto il mondo, e finiti nei portafogli di alcuni fondi di liquidità

Una crisi che stenterà ad arrivare nei confini italiani, secondo l’autore, ma che potrà colpirci nel lungo termine indirettamente, a causa della crisi economica americana. Il problema dell’Italia è invece:

Le famiglie italiane, per esempio, si sono indebitate invogliate dai bassi tassi di interesse, contraendo mutui per l’acquisto della casa; oggi, purtroppo, con un costo del denaro aumentato e con un carico fiscale più elevato, si ritrovano più povere e stentano ad arrivare a fine mese. il mondo, e finiti nei portafogli di alcuni fondi di liquidità

via Clandestinoweb – La verità sui Mutui Subprime: e le 250 mila famiglie americane con rate non pagate

Continua la tua lettura