Luglio 2009, Anna Mundi iniziava a dire NO al DDL Alfano!Oggi per l’informazione è una giornata importante. Oggi giornalisti e blogger hanno deciso di scioperare contro la legge … Anche il Secolo XIX riporta notizia del movimento #noalbavaglio:

Venerdì sarà la giornata del “rumoroso silenzio”, come la Fnsi ha definito la giornata di assenza di informazione proclamata per protesta «contro le norme del ddl intercettazioni che limitano pesantemente il diritto dei cittadini a sapere come procedono le inchieste giudiziarie, infliggendo gravi interruzioni al libero circuito delle notizie». […] E i giornalisti italiani, dall’originaria proposta Mastella (2006) al progetto Alfano, hanno sempre contestato i tentativi della politica volti ad intimidire la stampa e la libera opinione.

Per conoscere meglio la legge consiglio questo articolo di Barbara Cataldi, in qui è spiegato punto per punto quello che il famoso “DDL delle intercettazioni” potrebbe comportare.

Molti blogger, coordinati su twitter dal tag #noalbavaglio hanno deciso di aderire alla protesta con un’azione decisamente forte: per 24 ore i propri blog saranno in “maintenance mode”, ovvero disabilitati di ogni articolo con una pagina provvisoria che ne spiega i motivi.

Un’azione decisamente concreate, che però mette a repentaglio l’indicizzazione degli stessi siti. Ad avvertirli è stato il blog Merlinox, che suggerisce anche un modo alternativo per dire No al Bavaglio, senza rischiare penalizzazioni da Google.

Continua la tua lettura