La Grecia si sta risollevando grazie al mega prestito corrisposto dai vertici Ue, anche se bisogna vedere come sapranno muoversi. Se succede l’imprevisto, cioè che l’Italia, a fronte del debito pubblico pari a 171 miliardi di dollari, rischi il crack finanziario, in questo caso i fondi Ue non saranno in grado di salvarci in quanto insufficienti. Questo perchè non hanno previsto tale eventualità. La preoccupazione è dovuta dal fatto che i segnali di crescita stentano ad arrivare e la manovra finanziaria ha i suoi pro e contro, non è talmente forte da garantire lo sviluppo che richiede l’Italia. Attualmente il rapporto debito/pil ha raggiunto livelli molto alti, ci supera solo la Grecia. Quindi dovremmo già rimboccarci le maniche invece di pensare alle elezioni, purtroppo i politici pensano più alla poltrona che all’economia Italiana. In ogni modo la preoccupazione coinvolge anche i membri della Ue, sanno che se crolla l’Italia, crollerà tutta l’Europa.

Via ilmessagero

Continua la tua lettura