Siamo in una fase di difficoltà nel mercato immobiliare, c’è più offerta che domanda e ci siamo ritrovati con parecchie case in vendita ma di compratori ce ne sono veramente pochi causando, quindi, un crollo dei prezzi delle case.

Ma c’è una inversione di tendenza, si compra di meno nelle città e si compra di più fuori città possibilmente nelle frazioni vicine diffatti le case costano meno, mentre nelle grandi città come Milano, Roma, Bologna, troviamo case in vendita che difficilmente verranno vendute subito, sopratutto in questo momento dove stipulare un mutuo significa pagare troppi soldi in rate mensili.

Attualmente le trattative d’acquisto stanno diventando sempre più serrate e alla fine si riesce a strappare dei buoni sconti sul prezzo di acquisto anche del 15%.

In ogni modo queso non è ancora il momento giusto per vendere e neanche comprare casa.

In quattro grandi città si registrano cali reali dei prezzi delle abitazioni nell’ultimo anno, con flessioni comprese fra il -0,5% e il -1%: si tratta di Milano, Bologna, Firenze e Venezia. Gli sconti sui prezzi richiesti per le case crescono del 10% sull’anno e vanno al 12,2%.

Via ilsole24ore

Continua la tua lettura